Home   »   
  
»   Dermatite atopica viso  
 
Dermatite atopica viso

Dermatite atopica viso

Non è raro che la dermatite atopica, patologia cutanea piuttosto diffusa, colpisca il viso: succede spesso ai neonati e ai bambini, ma anche agli adulti, che la loro pelle ne venga colpita. Quando capita, è davvero poco piacevole: non solo per il noioso prurito, ma anche e soprattutto perché sul viso gli inestetismi tipici di questa malattia non si possono nascondere più di tanto. Per fortuna, ci sono vari modi per trattare la dermatite atopica al viso e attenuarne i sintomi: vediamo quali sono, insieme ai sintomi e alle cause del disturbo.

Sintomi
I sintomi possono in realtà essere piuttosto variabili, in relazione all'età del paziente, alla stagione e all'andamento della malattia. In linea di massima, comunque, questi elencati sono i più frequentemente presenti:
- Comparsa di chiazze arrossate e di lesioni infiammatorie, spesso desquamate
- Prurito
- Secchezza cutanea
I sintomi compaiono soprattutto su fronte, zona perioculare (compresi gli zigomi), cuoio capelluto, zona peri-auricolare. Nei neonati insorgono spesso anche sulle guance. Sebbene i sintomi della malattia tendano ad apparire sul viso soprattutto nei neonati, non è affatto raro che anche gli adulti ne siano interessati.

Dermatite atopica viso: le cause
La patologia è causata da un mix di fattori: da una parte c'è un'importante predisposizione genetica (che comporta un'alterazione della risposta immunitaria), dall'altra una serie di fattori esterni/ambientali che concorrono alla sua insorgenza. Ecco quali:
- Contatto con sostanze irritanti: la patologia può essere provocata dal contatto con sostanze allergeniche/irritanti, quali detergenti per il viso troppo aggressivi, sostanze chimiche irritanti contenute in creme per il viso o cosmetici, sostanze disinfettanti (come il cloro che si trova nell'acqua delle piscine)
- Agenti atmosferici/climatici: la pelle del viso è particolarmente esposta all'azione degli agenti atmosferici; pertanto non è raro che a provocare l'infiammazione su questa parte del corpo siano condizioni climatiche estreme e avverse come il caldo o il freddo eccessivi, l'umidità, il vento, etc.
- Determinati alimenti (in particolare alcuni prodotti caseari e i pomodori)
- Infezioni della cute (virali, batteriche o fungine)
- Stress.

Le cure
La dermatite atopica al viso si tratta, nella sua fase acuta e anche con lo scopo di prevenirne la ricomparsa, con il ricorso a prodotti cortisonici ad uso topico oppure seguendo una terapia antistaminica. In alcuni casi viene consigliata la terapia con UV a banda stretta, che in genere sortisce buoni risultati (anche se va ricordato che l'infiammazione atopica è in genere recidivante, per cui è normale non ottenere risultati definitivi).
Oltre a seguire le terapie vere e proprie consigliate dal medico, occorre anche osservare alcune regole comportamentali/igieniche:
- Scegliere con cura i prodotti per l'igiene del viso: detergenti per il viso, struccanti, tonici, creme (comprese quelle solari) e cosmetici devono essere il più possibili naturali e delicati. Prodotti ricchi di sostanze di sintesi, petrolati e conservanti vanno evitati perché possono contribuire all'insorgenza del problema o comunque a farlo peggiorare. Può anche essere utile annotare volta per volta i prodotti che si usano per il viso e verificare se nel contempo vi sono peggioramenti o miglioramenti della malattia: in questo modo potrete capire quali sono le sostanze e i prodotti da cui stare lontani
- Idratare la pelle del viso in modo adeguato: Il fatto di dover essere selettivi con i prodotti non significa che l'idratazione vada messa da parte, anzi. Occorre idratare con molta attenzione la cute, applicando sia mattina che sera una buona crema idratante : questa è una buona norma sempre e comunque, ma a maggior ragione in caso di irritazione atopica (la secchezza della pelle amplifica il problema)
- Quando ci si lava il viso, è bene non utilizzare acqua troppo calda, sempre per non seccare la pelle
- Evitare, per quanto possibile, di esporsi troppo al freddo o al caldo estremi e proteggere il viso con una sciarpa quando fa molto freddo o c'è parecchio vento
- In caso di allergia ad acari o polvere, coprire materasso e cuscino con un coprimaterasso/federa protettivi. Inoltre, sarebbe bene lavare spesso lenzuola e federe in acqua calda
- Se la dermatite al viso interessa un bambino, fare in modo che non si metta le dita nel naso, perché è una zona ricca di batteri: pertanto se poi si toccasse il viso, potrebbe infettare la parte colpita da malattia.