Home   »   
  
»   Dermatite seborroica: rimedi della nonna  
 
Dermatite seborroica: rimedi della nonna

Dermatite seborroica: rimedi della nonna

Per trattare la dermatite seborroica esistono dei rimedi della nonna la cui efficacia non sempre è garantita (molto dipende dalla gravità dell'infiammazione), ma che in alcuni casi danno ottimi risultati.
Stiamo parlando di semplici trattamenti naturali che, in ogni caso, consigliamo di provare anche perché, essendo la dermatite seborroica un disturbo tendenzialmente dall'andamento recidivante, qualche piccolo rimedio casalingo può comunque aiutare a diminuire sintomi come il fastidioso senso di prurito: e già ottenere questo non è poco! Vediamo quindi quali sono i più efficaci rimedi della nonna per la dermatite seborroica.

Oli vegetali
Sono tanti gli oli naturali di origine vegetale dalle proprietà emollienti e/o antimicotiche, molto utili quindi in caso di eczema seborroico: l'olio di jojoba, di borragine, di mandorle dolci, di cocco e in particolare l'olio di tea tree.
In genere questi oli vanno preferibilmente diluiti in un altro prodotto (shampoo o crema, a seconda della zona colpita), a meno che non si tratti di un olio molto delicato come quello di mandorle dolci, ad esempio. Attenzione anche alle dosi: non bisogna esagerare, in caso di dubbi meglio chiedere all'erborista di fiducia.

Lievito di birra
Assumere quotidianamente un integratore di lievito di birra aiuta a superare diversi problemi cutanei - fra cui acne e dermatite seborroica - perché il lievito di birra ha ottime proprietà depurative che giovano alla pelle grassa e impura.
Inoltre è una fonte importante di vitamine del gruppo B e a volte la dermatite seborroica può essere causata/peggiorata anche da una carenza di vitamina B2.
Consumare ogni mattina a colazione un frullato di lievito di birra e frutta/verdura depurative (sedano, mele, carote...) è un ottimo rimedio casalingo per trattare l'affezione cutanea di cui stiamo parlando.

Sole e acqua di mare
Il sole è un grande aiuto perché va a stimolare le naturali difese della cute, che fanno passare meglio e prima lo stato infiammatorio. L'importante è esporsi al sole dopo aver applicato una crema protettiva adeguata alla propria carnagione.
E anche l'acqua del mare fa bene, perché è ricca di sali minerali che hanno proprietà disinfettanti e aiutano ad alleviare il prurito. Anche in questo caso, è bene seguire un piccolo accorgimento: meglio bagnare con acqua marina la pelle infiammata più volte nel corso della giornata, risciacquandola subito dopo con acqua dolce, per evitare che la salsedine si depositi e irriti la cute.

Aceto di mele
Provate a passare sulla zona colpita un po' di cotone imbevuto di aceto di vino di mele: fatelo agire per pochi minuti, dopodiché passate del cotone pulito per rimuoverlo.

Mirtilli
Parlando di dermatite seborroica e rimedi della nonna vanno menzionati anche i mirtilli, che giovano alle pelle perché la nutrono, la rendono più liscia e hanno buone proprietà antinfiammatorie. Preparate un impacco facendo bollire per una ventina di minuti 50 g di mirtilli circa in un litro d'acqua: quando si sarà raffreddato, usate il composto per detergere la cute. Fatelo con costanza e più volte al giorno.

Aloe vera
Lenisce la pelle irritata, allevia il prurito e aiuta a ristabilire il giusto pH della pelle: da sempre l'aloe vera è il rimedio della nonna per eccellenza per il trattamento di infiammazioni cutanei di varia natura, fra cui la dermatite seborroica. Utilizzate tutti i giorni una pomata/gel a base di questa pianta e provate anche e bere del succo di aloe.

Echinacea
Oltre all'aloe, vi sono tante altre piante che aiutano a lenire i sintomi della dermatite seborroica: una su tutte, l'echinacea. L'echinacea favorisce l'attivazione delle fisiologiche difese che la cute può mettere in campo in caso di infezioni di vario tipo (batteriche, virali o fungine): il che torna molto utile in caso di dermatite seborroica, la cui insorgenza è strettamente legata all'azione di un fungo.

Integratori di Omega 3
I grassi omega 3 sono un valido supporto per prevenire e alleviare i fastidi della dermatite seborroica: potete scegliere se assumerlo in gocce o perle.

Miele
Fra i rimedi della nonna contro la dermatite seborroica c'è anche il miele: per utilizzarlo sulla cute basta diluirlo in un po' d'acqua, così da ottenere un composto facilmente spalmabile sulle aree interessate dall'infiammazione. Lasciate agire per qualche minuto, per poi risciacquare.