Home   »   
  
»   Dermatite seborroica viso  
 
Dermatite seborroica viso

Dermatite seborroica viso

La dermatite seborroica, essendo provocata da un'eccessiva e alterata produzione di sebo, tende ad insorgere dove sono presenti diverse ghiandole sebacee. Di conseguenza, una delle parti più colpite è il viso. Quando insorge la dermatite seborroica al viso, oltre ai soliti disagi fisici, anche disagi psicologici non indifferenti, perché gli inestetismi sono pressoché impossibili da nascondere. Vediamo con quali sintomi si manifesta l'irritazione, per quali cause e come trattarla.

I sintomi
- Arrossamento della cute
- Prurito
- Formazione di squame di colore giallastro, spesso untuose oppure, al contrario, piuttosto secche
- Presenza di papule, ovvero piccoli rilievi rossi (soprattutto sul naso, all'attaccatura dei capelli e sui padiglioni auricolari).
Spesso, per via di questi sintomi che sono piuttosto simili a quelli dell'acne rosacea (patologia cutanea che colpisce il viso), la patologia non è così facile da individuare al primo colpo, soprattutto se non sono interessate dai sintomi altre parti del corpo.

La localizzazione dei sintomi sul viso
In genere, i sintomi compaiono più frequentemente in queste parti del volto:
- Fronte
- Lati del naso (soprattutto gli angoli laterali)
- Zigomi
- Sopracciglia
- Mento
- Pieghe cutanee dietro l'orecchio.
In queste parti del viso i sintomi compaiono invece molto meno frequentemente:
- Palpebre
- Parte esterna dell'orecchio
- Condotto auditivo.

Le cause
- Familiarità: la predisposizione genetica svolge un ruolo di primo piano nell'insorgenza del problema
- Fungo Malassezia: si tratta di un fungo presente naturalmente nelle secrezioni sebacee della cute
- Utilizzo di detergenti per il viso troppo aggressivi
- Fattori ambientali come umidità e smog
- Alterazioni ormonali
- Stress psicofisico e depressione.

Le complicanze psicologiche
Quando si parla di dermatite seborroica al viso non bisogna considerare solo i fastidi fisici, ma anche la componente psicologica: le lesioni e gli arrossamenti provocati da questa irritazione sono decisamente antiestetici, per cui esporli continuamente allo sguardo altrui (sul viso non si possono nascondere più di tanto) diventa spesso fonte di disagio e di imbarazzo non indifferenti. La qualità della vita sociale e relazionale può risultare compromessa dalla malattia. Per questo correre ai ripari il prima possibile, rivolgendosi ad un buon dermatologo per la diagnosi e la prescrizione terapeutica, è importantissimo.

Le cure
Il trattamento della dermatite al viso va personalizzato in base alle caratteristiche specifiche della situazione (tipo di pelle, intensità dei sintomi, etc.): il dermatologo saprà senza dubbio orientarvi verso la terapia più adatta. In linea di massima, però, sono queste le cure più frequentemente prescritte in caso di infiammazione al volto:
- Creme a base di antimicotici (il principio attivo più utilizzato è il ketoconazolo): gli antimicotici servono a contrastare il proliferare della Malassezia e attenuano significativamente la sintomatologia
- Creme a base di acido salicilico e zolfo: sono molto utili per tenere sotto controllo i sintomi nella fase acuta della malattia
- Creme a base di alukina: l'alukina è un rimedio introdotto di recente per trattare le irritazioni cutanee. Si tratta di un portentoso mix di allume di rocca, acido glicirretico e retinil palmitato che dà buoni risultati in tempi brevi
- Creme cortisoniche: in alcuni casi vengono prescritte delle creme cortisoniche, ma vanno utilizzate con cautela e per periodi di tempo limitati perché presentano alcune controindicazioni (in particolare, sebbene agiscano velocemente sui sintomi, non è raro che il disturbo si ripresenti non appena si sospende l'applicazione).

Gli accorgimenti di vita quotidiana
Le terapie da sole non bastano: vanno affiancate ad una corretta igiene quotidiana e ad altri accorgimenti relativi alla cura della pelle del viso, se si vuole che i sintomi si attenuino il più velocemente possibile. Ecco qualche consiglio utile:
- Utilizzare detergenti adeguati per la pulizia del viso: mattina e sera la pelle va detersa in modo accurato, usando però solo detergenti delicati specifici per la cute del viso e dal ph neutro
- Scegliere creme e cosmetici di ottima qualità: in caso di irritazione al viso è assolutamente indispensabile idratare la pelle con creme il più possibile delicate e naturali, leggere e dalla formulazione oli free (da evitare quelle troppo untuose, visto che questa forma di infiammazione è provocata da un eccesso di produzione di sebo). I trucchi si possono usare, l'importante è che anch'essi siano dei prodotti validi. Per evitare errori, fatevi consigliare dal dermatologo sia le creme che i cosmetici più adatti
- Consigli per la rasatura maschile: gli uomini che soffrono di tale disturbo hanno un problema in più da considerare, quello della rasatura. Dopo un'accurata pulizia con un detergente delicato per il viso, la rasatura va di preferenza effettuata con una lametta, meno stressante per la pelle rispetto al rasoio elettrico
- Esporsi al sole: l'esposizione al sole giova molto in caso di dermatite seborroica al viso, perché il sole facilita l'assorbimento del grasso in eccesso. L'importante è proteggersi con una buona crema solare ed esporsi al sole solo quando la fase acuta della malattia è già passata: in caso contrario, infatti, la pelle non trarrebbe nessun beneficio dall'esposizione al sole, ma anzi il disturbo potrebbe peggiorare.