Home   »   
  
»   Herpes labiale: rimedi naturali  
 
Herpes labiale: scopri i rimedi naturali

Herpes labiale: rimedi naturali

L'herpes labiale, di cui abbiamo già parlato in questo articolo generale, consiste in un'infiammazione della pelle, che circonda le labbra del cavo orale, causata dalla presenza dell'herpes simplex nel nostro organismo che con determinati fattori di rischio può attivarsi e manifestarsi sotto forma di bollicine. Queste compaiono dopo che nella zona che sarà colpita si sarà avvertito un pizzicore, segnale che qualcosa potrà comparire dopo qualche ora o dopo qualche giorno. Una volta comparse le bollicine, queste aumenteranno di dimensione e poi cominceranno a cicatrizzarsi; la cicatrizzazione è cominciata quando in corrispondenza delle bolle cominceranno a formarsi delle crosticine. Oltre ai trattamenti con pomate specifiche acquistabili in farmacia, i rimedi naturali costituiscono una valida alternativa per ottenere la remissione dei sintomi e l'alleviamento del fastidio dovuto al gonfiore e al bruciore della zona interessata.

Rimedi naturali e curiosità
L'herpes labiale può essere trattato naturalmente sia con prodotti di uso comune nelle nostre cucine, sia con prodotti naturali reperibili facilmente in commercio, soprattutto nelle erboristerie.

Il succo di limone, ad esempio, può essere utilizzato per effettuare degli impacchi sull'herpes che serviranno ad accelerare il processo di cicatrizzazione delle bollicine e quindi la successiva scomparsa dell'herpes. Si consiglia di effettuare gli impacchi imbevendo un panno di cotone e passandolo delicatamente sulla zona interessata, in modo da far assorbire lentamente il limone e non provocare traumatismi alle bolle che potrebbero scoppiare e aumentare la zona della manifestazione virale. Lo stesso discorso vale anche per l'aceto: a meno che non si abbia una pelle già molto sensibile l'aceto ha lo stesso potere cicatrizzante del succo di limone, anche se ha un'azione più aggressiva sul pH della pelle.

In erboristeria, invece, si possono acquistare delle foglie essiccate di melissa con cui preparare un infuso che servirà per applicare un impacco sulla zona colpita dall'herpes. Il metodo di applicazione è lo stesso del succo di limone e dell'aceto e in aggiunta si possono utilizzare dei bastoncini di cotone.

Anche l'estratto di equiseto si è rivelato molto utile per il trattamento dell'herpes labiale poiché grazie all'azione osmotica della silice organica l'organismo riesce a riequilibrare le cellule danneggiate anche grazie agli effetti dello zolfo, dello zinco e del calcio che sono contenuti in questo estratto.

L'echinacea, invece, viene utilizzata per la composizione di pomate che possono essere applicate localmente per la remissione dei sintomi dell'herpes e per l'alleviamento del dolore, grazie alle sue proprietà immunostimolanti e antinfiammatorie. Oltre che in pomate, l'echinacea può essere acquistata anche sotto forma di tintura madre, da applicare con un panno di cotone. Stessi effetti e stesse modalità di applicazione anche per la salsapariglia e la bardana, due piante erbacee altamente specifiche per la cura di infiammazioni, eczemi e dermatiti.

Rimedi alimentari
Anche la dieta può influire sulla comparsa dell'herpes simplex. Gli alimenti che hanno proprietà protettive sono la soia, i fagioli, i ceci, le lenticchie e altri legumi che siano in grado di apportare un certo quantitativo di lesina nel nostro organismo. Gli alimenti che invece potrebbero avere un'influenza negativa sull'evoluzione dell'herpes sono l'alcol, il caffè, le bibite gassate e tutti quegli alimenti che contengono l'arginina.